Vendemmia 2022: il nostro racconto

  • by Barollo Winery

Fin dai tempi antichi il momento della vendemmia ha rappresentato ricchezza, speranza e prosperità: un periodo importantissimo nella vita in cantina, che segna la fine di una lunga fase di lavoro e il raggiungimento dei tanto attesi risultati. In questa annata particolare la vendemmia nei nostri vigneti si è conclusa il 23 settembre con due settimane di anticipo rispetto alle scorse annate, regalandoci una quantità di uve leggermente inferiore rispetto agli anni scorsi, ma una qualità di rara eccellenza! 

Cabernet Franc

La prosperità di quest’anno ha dovuto fare i conti con un clima segnato da siccità in tutta Italia, accompagnata da temperature sopra la media. Condizioni che in parte hanno limitato la quantità delle uve prodotte e la loro resa in vino, senza minare alla qualità delle uve stesse. La sostanziale assenza di malattie fungine e l’aria asciutta dell’estate appena conclusa, infatti, hanno garantito grappoli perfettamente sviluppati e maturi, ben equilibrati tra acidità e grado zuccherino.

Chardonnay

In Veneto abbiamo vissuto mesi consecutivi di precipitazioni molto scarse (tra il -40% e il -80% rispetto alla media del periodo) e un’estate con temperature sopra la media di oltre 2 gradi. Fortunatamente queste condizioni non hanno minato la qualità delle uve, ritenute di buona qualità per le varietà a bacca bianca e ottima per le varietà rosse (fonte: WineNews). 

Vendemmia Chardonnay

QUAND’È IL PERIODO DELLA VENDEMMIA?

Nei 40 ettari di vigneti che circondano la nostra cantina, nella cuore della campagna di Preganziol (TV), la vendemmia normalmente ha inizio verso la metà di Agosto con la raccolta dello Chardonnay destinato alla produzione del nostro Metodo Classico. Le frequenti e prolungate incursioni dell’anticiclone africano di questa stagione estiva ci hanno costretti ad accelerare la vendemmia di almeno due settimane, anticipando di conseguenza anche la sua conclusione nella giornata del 23 settembre, con le ultime cassette raccolte a mano di Cabernet Franc.

Vendemmia Chardonnay Barollo

L'intero mese di agosto è stato dedicato alla raccolta delle uve destinate a spumantizzazione, che richiedono una percentuale più elevata di acidità rispetto agli zuccheri: Chardonnay, Pinot Nero e Prosecco. Le basi spumante hanno lasciato il posto alla varietà che ci regalerà i nostri bianchi fermi Frater Bianco e Chardonnay barricato, per concludere con la raccolta (sempre manuale) di Merlot e Cabernet Franc per la produzione di Frater Rosso e Frank!

QUALI PASSAGGI SEGUONO LA VENDEMMIA MANUALE? DIRASPATURA E PRESSATURA

Dopo aver raccolto l’uva a mano e riempito tutte le cassette si procede alla diraspatura: grazie all’azione della diraspatrice, i raspi (ovvero la parte legnosa dei grappoli) vengono separati dagli acini. Il loro contatto con i grappoli rilascerebbe spiacevoli sentori di legno ed erba, oltra ad abbassare il grado alcolico del vino data la loro ricchezza di acqua e scarsità di zuccheri. A questa prima operazione di “pulizia” segue la pigiatura dell’uva: gli acini letteralmente “scoppiano” e liberano il loro succo: il mosto ottenuto passa nei silos per iniziare la primissima fase di fermentazione.

Vendemmia 2022 Barollo

LA VENDEMMIA E LE NUOVE PROSPETTIVE PER IL FUTURO

La raccolta dell’uva è sempre stata una fase fondamentale non solo perché segna la fine di un ciclo vitale e di tante fatiche, ma soprattutto perché pone le basi per le aspettative sul futuro e tanti nuovi progetti che verranno.
Vendemmia 2022 Barollo
Sebbene i tempi siano cambiati, restano ancora attuali le emozioni e l’attesa, i momenti di trambusto e fermento, il confronto, lo scambio e la soddisfazione, in un’atmosfera quasi sospesa nel tempo e nello spazio tra l’orgoglio del nuovo traguardo raggiunto e la curiosità dei vini che nasceranno dalle uve appena raccolte!
Share:

Older Post Newer Post

Ampio parcheggio

Posti auto comodi e adiacenti all'azienda.

Acquisti in cantina

Si accettano pagamenti in contante o elettronici.

Degustazioni guidate

Accompagnate da un assaggio di prodotti del territorio.